Visualizzazioni ultimo mese

Cerca nel blog

Translate

lunedì 14 aprile 2008

LE NOTIZIE E IL TG1, TEMO DI ESSERCI CASCATO DI NUOVO






Ieri sera alle 8 ho guardato il Tg1. Lo faccio arramente e di solito guardo RaiNews24 ma a quell'ora, la rete diretta da Mineo, pastonizza i telegiornali della Rai, abbassando notevolmente il livello, e allora tant'è guardarseli a schermo pieno. Volevo sapere due cose: delle elezioni e del Tibet. Ma possibile che ancora mi illuda di trovare le notizie sul Tg1? Ci sono ricascato.

* * *

Per la verità la prima notizia era quella che mi interessava: i dati di affluenza. Ok, due minuti che ci volevano. Poi sconto le solite due notizie di cronaca sui pedoni investiti. Uno, del resto, è un collega della rai, ucciso da un pirata mentre passeggiava. Ci siamo anche qui, ci può stare. La terza o quarta notizia è l'arresto di un supposto sodale di Roberto Sandalo. Ci siamo anche qui. Poi arriva l'estero. Con sorpresa è la Birmania, su una notizia un po' stagionata (i comici anti regime) che ci potrebbe anche stare se non fosse che ...il servizio è vecchio: è stato ricicciato da una cosa che ho già visto la sera prima o due sere prima a tarda notte. Davvero singolare ripubblicare in prima serata un riciclo notturno! Aspetto il Tibet ma mi devo sorbire le beauty farm americane dei vip pseudo tossici e varie altre amenità tra il costume, il gossip e la cronaca rosa. E le notizie? E il Tibet, la Cina (non dico lo Zimbabwe)....Ci sono cascato un'altra volta caro Riotta. Posso dirti che fai davvero un pessimo servizio pubblico? E che il tuo giornale, oltreché vacuo, è anche noioso nonsotante ieri mi abbiate risparmiato la par condicio con la sfilata dei poltici che in 8 secondi dicono la loro. Scusate lo sfogo

1 commento:

sparkaos ha detto...

beh lo sfogo ci stava tutto, a guardare il tg1 viene davvero da pensare che il servizio pubblico non ha più senso