Visualizzazioni ultimo mese

Cerca nel blog

Translate

lunedì 15 aprile 2019

Scommessa militare. Dal Sudan all'Algeria

Da Khartum ad Algeri, dalla Thailandia al Myanmar, da molti Paesi africani fino alla lontana Indonesia. Sono ancora i militari a dettar legge, in modo più o meno evidente e con ruoli di primo o di secondo piano. Un piano che in Occidente, dove i militari sono apparentemente relegati solo a una funzione difensiva e stanno al di fuori delle politica, restano però ancora i protagonisti più o meno occulti degli investimenti nel settore della difesa: da quelli in tecnologia a quelli in sistemi d’arma. Ma l’attenzione in queste ore è tutta rivolta all’Africa dove, nel giro di poche settimane, due dittatori, espressione di una gerarchia di potere non certo estranea agli uomini in mimetica, si sono dimessi. O meglio, sono stati dimessi dai loro stessi confratelli, gli stessi che fino a qualche giorno prima erano al loro servizio. Sono stati infatti capi di stato maggiore e ministri della Difesa - Ibn Auf  in Sudan, Gaid Salah in Algeria - ad annunciare il cambio di regime. Arrestato il primo e dismesso il secondo per motivi di salute (salvo l’apertura di un dossier contro la “banda Bouteflika), Sudan e Algeria sono due modelli simili ma dall’evoluzione ancora imprevedibile. In comune hanno una pressione del basso che si è fatta forza ineludibile coniugando malessere e malcontento a necessità di cambiamento. Uguali sono stati i passi delle élite: delegittimare il presidente, prendere in mano le redini della corsa e promettere un periodo di transizione verso nuove elezioni.

 Eppure, in queste ore, il caso sudanese sembra distaccarsi dalla routine dei colpi di stato. La giunta sudanese praticamente non ancora formata (Ibn Auf ha lasciato) sembra aprirsi al dialogo al contrario di quanto avviene in Algeria dove la vecchia guardia non ne vuole sapere di concedere più di quanto ha deciso.

Se son rose – dice un vecchio adagio – fioriranno. Ma quanto ci si può fidare delle aperture sudanesi? Quanto un regime militare, financo abbozzato, può essere sincero nelle sue promesse? Il problema dei militari – salvo rarissime eccezioni – e' quello di sentirsi i depositari dei valori nazionali. Il che in un certo senso è anche vero. Ma questa consapevolezza, ordinata da uno spirito gerarchico di servizio, si trasforma di solito in un’autocratica visione del potere che riesce ad essere, al massimo, populista e paternalista. Il padre concede finché non gli sembri che il figliolo stia tirando troppo la corda. L’esatto contrario di ciò che vuole la regola democratica una testa un voto: ossia accettare i risultati anche quando non ci piacciono. Un argomento che con i militari non sempre funziona... ( continua su atlanteguerre)

1 commento:

Bernard Cypher ha detto...

COPE TECHS è un'organizzazione di esperti di tecnologia🖥💻 con l'obiettivo di aiutare le persone a risolvere difficoltà tecnologiche. Offriamo i migliori servizi di hacking e il nostro obiettivo non è lo scopo del furto, ma quello di aiutare le persone a superare i problemi tecnologici con le nostre competenze.

✴ Ad esempio: ci sono così tante persone là fuori che devono molti debiti "a banche e altre società di prestito e stanno lavorando duramente per ripagare, ma in realtà non possono pagare. Questo è stato il nostro aiuto può entrare. Abbiamo progettato una piattaforma che ha aiutato così tanti a estrarre la valuta criptata💰 come Bit Coin, Lite Coin e.t.c

 ✴ Un altro esempio del nostro servizio: Un uomo o una donna che sospetta la sua Sposa di Barare ma che non hanno prove, potremmo aiutare HACKING the Spouse Cell phone📱 in modo che lui / lei possa accedere a Chat, Emails📩, Location📍 , Telefonate 📞 e SMS »dello Sposo ovunque si trovino.
Altri servizi che offriamo sono:
✴Registrazione di documenti errati da tribunali e strutture di polizia.
✴ Modifica dei voti dalle università. 📃✴ Rilevazione di debolezza nella sicurezza del sistema informatico⚛
✴ Gestione di un conto PayPal 💷💵
✴ Attacchi cibernetici☣ e molto altro ancora
Mettiamoci in mente: "LUNGO CHE SIA LA TECNOLOGIA, PUO 'ESSERE HACKED" Apparteniamo al forum HACKERS HackerOne e abbiamo i migliori hacker nel forum sempre pronti a correre il rischio e fare un lavoro. Se hai bisogno di servizi di hacking, contatta:
COPETECHS@GMAIL.COM

Non vediamo l'ora di hackerare per te.